La cervicalgia, chiamata comunemente “cervicale “, è un disturbo alquanto comune che riconosce diverse cause quali la postura scorretta , uso di cuscini impropri , sedentarietà, sport traumatici (lotta, rugby, boxe, calcio),ernie del disco, artrosi e non ultimo ,eventi traumatici quali il colpo di frusta. Il dolore cervicale può essere localizzato al collo o può essere avvertito e irradiarsi in altre sedi. Quando il dolore è avvertito alla spalla, al braccio e alla mano fino a raggiungere le dita si parla di cervicobrachialgia che , nella maggior parte dei casi, è dovuta all’ irritazione delle radici nervose. Da non sottovalutare è  inoltre la correlazione tra cervicalgia e cattiva occlusione dentaria che può essere causa di tensione ai muscoli del collo e cefalee. La diagnosi è di fondamentale importanza per l’impostazione di un corretto piano di trattamento riabilitativo. Gli esami strumentali più richiesti sono le radiografie per valutare lo stato della colonna vertebrale, la TAC o la risonanza magnetica per individuare eventuali compressioni del midollo spinale o la presenza di ernie discali con compressione delle radici nervose. Il trattamento conservativo è indicato nella stragrande maggioranza delle cervicalgie . La seduta prevede la riduzione del dolore e dell’ infiammazione mediante l’utilizzo di terapie fisiche strumentali quali tecar, laser, correnti tens, ultrasuoni; terapia manuale e massaggio per decontrarre i gruppi muscolari che governano e controllano il rachide cervicale; esercizi di stretching e di rinforzo della muscolatura del collo . E’ importante sottoporre il paziente ad una accurata  analisi clinica posturale e una approfondita valutazione fisioterapica al fine di scegliere il  piano di trattamento più idoneo. Se da molto tempo soffri di dolore al collo non perdere altro tempo e prenota la tua Valutazione Fisioterapica presso il nostro Studio di Fisioterapia.

2 + 10 =