Hai dolore alla schiena e pensi di avere un ernia del disco?

Pensi che l ‘unica soluzione sia l’ intervento chirurgico?

NON E’ COSì !!

Il CENTRO DELLA COLONNA “CHINESIS center ”è lo studio che stai cercando per risolvere il tuo problema!

  • COS’ E’ L’ERNIA DEL DISCO?

Si intende un danno a carico del disco intervertebrale. Il disco è come un cuscinetto ammortizzatore interposto tra due vertebre contigue.

E’ composto da un nucleo polposo centrale ricco di acqua, tenuto in sede da un rivestimento esterno fibroso.

Gli spostamenti del rachide modificano la posizione del nucleo polposo all’ interno del disco intervertebrale: una flessione anteriore causa un arretramento del nucleo polposo, una estensione del rachide causa un suo spostamento in avanti. Questi movimenti fisiologici possono accentuarsi assumendo posture sbagliate o compiendo gesti particolarmente gravosi per il rachide.

In questi casi il nucleo polposo può anche protrudere(protrusione o bulging) , cioè spingere posteriormente senza lacerare l anello fibroso che lo mantiene all’ interno del disco intervertebrale.

L’anello fibroso è riccamente innervato e questa pressione esercitata dal nucleo polposo dislocato può essere una delle cause di dolore. In una fase più avanzata l’ anello fibroso si lacera e il materiale contenuto all’ interno del disco fuoriesce (ernia discale) spingendosi lateralmente e verso il basso.

Le ernie e protrusioni si dividono a seconda della loro localizzazione in centrali o mediane, paramediane, laterali o infraforaminali.

 

Il disco va incontro ad uno spostamento che può causare un’ irritazione dei nervi vicini.

È una delle più frequenti cause del mal di schiena e può interessare una o piu vertebre della colonna vertebrale, a livello cervicale, dorsale e lombare, causando forti dolori e difficoltà nei movimenti e nella deambulazione.

È una patologia da usura o da sforzo che interessa sia uomini che donne in età compresa tra i 30 e i 55 anni.

  • LA DIAGNOSI

È necessario sottoporsi a visita ortopedica e svolgere gli esami diagnostici quali rx, rmn e tac.

  • COSA PREVEDE IL TRATTAMENTO FISIOTERAPICO ?
  • Terapie strumentali :tecar, laser ,correnti antalgiche , magnetoterapia per agire sull’ infiammazione e sul dolore;
  • Terapie manuali di mobilizzazione del rachide , pompage per la decompressione della radice nervosa interessata;
  • Ginnastica Posturale per migliorare l’elasticità della colonna vertebrale e il recupero della forza muscolare

 

     

    14 + 10 =